OverBlog

domenica 23 dicembre 2012

Io leggo l'etichetta: risparmiare e non farsi fregare


Da sempre dico che la rete ha portato miglioramenti nella nostra vita e, un caso lampante, è la parte degli acquisti, quante volte grazie ad internet abbiamo risparmiato ed evitato fregature? Moltissime!
Un aiuto concreto ce lo da il blog: Io leggo l'etichetta.

Ioleggoletichetta.it è un blog davvero unico nel suo genere, aiuta le persone ad avvicinarsi ad un consumo consapevole dando consigli e dritte per risparmiare sugli acquisti.
Grazie a loro ho scoperto che molte note marche hanno gli stessi stabilimenti di produzione di sottomarche del supermercato, quindi, in questo modo, si può acquistare un prodotto valevole ad un prezzo nettamente inferiore.
Volete un esempio?
L'altro giorno sono andata a comprare il pandoro per le feste e ho messo a confronto due pandori: il Maina e quello a marchio Carrefour.


Come vedete è lo stesso stabilimento e vi posso assicurare che anche gli ingredienti sono gli stessi, l'unica differenza è il prezzo!
Anche al LiDL ci sono molto prodotti che sono fatti dagli stessi stabilimenti dei marchi noti, ad esempio i Frollini che sono uguali al GranTurchese della Colussi, i dolci Nastrecce sono prodotti da Bauli ma sul blog ioleggoleitchetta.it ci sono tanti confronti come questi che ho fatto io e vi posso assicurare che vi stupirete di quanti prodotti ci sono e come paghiamo "oro" i marchi famosi.

Ora io mi diverto quando faccio la spesa perché " io leggo l'etichetta" e scopro tanti di quei prodotti che, molti schifano perché li vende un discount (credetemi l'ho sentito da molti), ma io ho la stessa qualità risparmiando.
E voi leggete l'etichetta? Ditemi la vostra esperienza

6 commenti:

Giulia nfrtiry Lecci ha detto...

Leggo sempre l'etichetta anche io....prendi la simmenthal....quella a marchio carrefour è uguale...stesso stabilimento.

nonnAnna ha detto...

Condivido pienamente quanto hai scritto... leggo da sempre le etichette e mi servo regolarmente anche al discount e... risparmio!
Forse sono facilitata perché appartengo ad una generazione che è abituata a dar meno peso alle apparenze ma solo ai contenuti ;-)))
Tante serene e gioiose giornate a tutti
nonnAnna

Rossana Lombardi ha detto...

Ciao nonnAnna, hai proprio ragione e anche io ho inziato a fare così. Grazie per essere passata e buone feste! ^_^

Anonimo ha detto...

Date una occhiata allo stabilimento di produzione dell'orzo tostato e macinato Conad, Coop, Crastan, Nestlé e Orzo Bimbo... una bella sorpresa scoprire che l'orso è tutto prodotto dalla Crastan a Gello di Pontedera (Pisa), nella stessa via e allo stesso numero, no? Quello con il prezzo più basso comunque resta quello della Coop...

Anonimo ha detto...

*orzo, non orso! ahahha!

PS complimenti per il blog e buona lettura... di etichette!

Rossana Lombardi ha detto...

Grazie della segnalazione e l'"orso" mi piace ^_^

Posta un commento

Ti ringrazio se vuoi commentare, torna a trovarmi ;)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...